Tre consigli per insegnare il tuo mestiere

Tre consigli per insegnare il tuo mestiere

Ho tenuto seminari per anni per guadagnare denaro extra mentre costruivo il mio marchio di abbigliamento, Jenny Lemons. Quando ho aperto il mio primo negozio al dettaglio all’inizio di quest’anno, sapevo che volevo continuare a offrire corsi creativi tenuti da artisti nel mio spazio! Ho aiutato molte altre persone creative a trasformare il loro mestiere in un’esperienza insegnabile. Ecco alcuni suggerimenti che condivido con loro quando sviluppiamo i loro workshop.

Condividi ciò che sai

Quando pianifichi un nuovo workshop, non cercare di reinventare la ruota! Pensa a cosa sei specificamente un esperto e offrilo. Se sei un artista/maker, probabilmente hai già un arsenale di abilità che puoi condividere con gli altri nella tua città.

Mantieni le cose semplici

La maggior parte dei workshop dura 2-3 ore e si svolge nell’arco di un giorno. Prendi il tuo mestiere, scomponilo nei passaggi più facili da digerire e offrilo ai tuoi studenti. Quando pianifico una nuova lezione, creo un piano di lezione e faccio un elenco di ogni singola cosa che verrà trattata in classe e stima quanto tempo impiegherà ogni attività. Ricorda, se impieghi un’ora per cucire una maglietta (per esempio), i tuoi studenti principianti impiegheranno almeno tre ore.

Prepara tutti i tuoi materiali in anticipo: trovo che tagliare il tessuto o lo spago sia un’enorme perdita di tempo per gli studenti e non stanno davvero imparando nulla facendo questi compiti. Ciò ti aiuterà a gestire il tempo e ad assicurarti che i tuoi studenti finiscano il loro progetto in classe.

Apprezza i tuoi studenti

Nella mia esperienza, la maggior parte delle persone che iniziano i laboratori artigianali non sono artisti. Sono adulti che bramano la connessione creativa e vogliono fare qualcosa con le loro mani. Cerca di ricordare com’è mettersi in gioco e provare qualcosa di nuovo. Pensa a quanto sia frustrante quando le cose non vanno alla perfezione. Credo che ci voglia coraggio per presentarsi ed essere vulnerabili in un gruppo. Non dubitare di te stesso: per i tuoi studenti sei tu l’esperto e sono entusiasti di imparare da te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.