Secchio in tessuto fai da te

Secchio in tessuto fai da te

Di recente ho ripulito dal mio appartamento un mucchio di cose logore e non necessarie e, beh, dalla mia vita.

Mi ci è voluto molto tempo per rendermi conto che se qualcosa non funziona per me, devo agire attivamente al riguardo.

Prendi ad esempio il mio armadio. Non funzionava davvero per me.

Era pieno zeppo, pieno di roba inutilizzata.

Ma avevo la bella, quasi confortante abitudine di entrare, imbattermi in almeno sette cose, guardarmi intorno e arrivare alla conclusione che fare davvero qualcosa per questa catastrofe era troppo scoraggiante e opprimente.

Quindi chiudevo la porta e me ne andavo, sapendo in fondo alla mia mente che il problema era ancora lì.

Poi, per ragioni a me sconosciute, forse le Idi di marzo? L’universo? Noia?– Ho avuto un’illuminazione.

Perché ignoriamo quei sentimenti fastidiosi che ci dicono che qualcosa non va?

Sappiamo, in fondo, che aspetto ha la grandezza per noi. Per me, il mio armadio era una grande, vecchia e grassa metafora della mia grandezza soffocata. Ed era ora di smettere di ignorarlo.

Un giorno, invece di affrontare la mia lista di cose da fare, l’ho fatto. Ho tirato fuori TUTTO da quel dannato armadio.

Dovresti vederlo ora! In realtà voglio passare del tempo nel mio armadio. Chi sono? Ma non mi dispiace, perché è così meravigliosamente scarno, ridotto solo agli elementi che mi rendono felice.

Per questo motivo, non è stata una sorpresa che entro una settimana dalla “Grande Radura”, tutte le altre parti della mia casa – e della mia vita – abbiano ricevuto la stessa attenzione spietata, ma premurosa. C’era carneficina ovunque, ma dannazione, questo è il prezzo della grandezza.

E poi sono arrivato al mio spazio di cucito.

I colleghi artigiani saranno d’accordo sul fatto che la scorta di tessuto non è un punto di partenza. Tutti noi firmiamo inavvertitamente un contratto al momento dell’acquisto del tessuto che afferma: “Non lo getterò mai via. Mai. Nel caso in cui sto ripulendo la mia casa in una sorta di kamikaze di chiarezza, conserverò ogni residuo di questo tessuto, non importa quale. Periodo.”

Allora cosa ho fatto? Ho tenuto tutto. E quelle migliaia di libbre di scarti? Anche quelli. Quelli sono rimasti. Ho semplicemente reso il mio fabricaholism una parte dell’arredamento implementando queste due parole magiche: secchi di stoffa.

Il mio consiglio a tutti voi? Elimina tutte le cose inutili dalla tua vita, tranne il tessuto. Per questo, crea secchi di tessuto.

Ecco come.

Cosa ottenere:

-2 x 18 “tessuto quadrato per esterno (Amiamo questi tessuti Echino)
-2 x 18” quadrati di tessuto per interni
-2 x 18′ quadrati interfaccia fusibile robusta (questo è un grande peso massimo)
-righello
-matita
-ferro e piano da stiro
-forniture per cucire (spilli, forbici, macchina da cucire)

Cosa fare:

1. Stirare sull’interfaccia con i quadrati esterni seguendo le istruzioni del produttore.
2. Appunta insieme i quadrati esterni, dritto contro dritto. Cucire una cucitura da ¼” lungo tre bordi. Ripetere con l’interno.
3. Angoli della scatola. Usa le cuciture all’interno per allineare il tuo angolo e annida le cuciture in modo che si adattino bene (i margini di cucitura vanno in direzioni opposte). Perno. Usa un righello per tracciare una linea a 10 cm dalla punta del triangolo. Cuci lungo questa linea. Taglia l’extra, lasciando un margine di cucitura di ¼”. Ripeti per tutti e quattro gli angoli (due esterni, due interni).
4. Cuci insieme. Unire i lati diritti (una scatola all’interno di una scatola) e appuntare. Cucire una cucitura da ¼”, lasciando uno spazio di 4″ per girare.
5. Stirare attorno al bordo e utilizzare spilli e un ferro da stiro per nascondere lo spazio di rotazione di 10 cm.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.