design di stampa

La guida definitiva al design di stampa

È facile nell’era digitale per le aziende trascurare il potere del design di stampa. Tuttavia, c’è una rinascita nella richiesta di avere un bel materiale di stampa. I clienti apprezzano le qualità tattili di un design creativo su carta di alta qualità con colori vivaci. Come imprenditore, hai visto in prima persona questa rinascita della stampa e probabilmente stai spendendo tempo e denaro in materiali stampati, timbri e infografiche per il tuo marchio.

Se stai cercando modi per aggiungere potere di marketing alle tue brochure, materiali di marca e biglietti da visita, è essenziale comprendere le basi del design di stampa. Sviluppare una prima impressione eccezionale sulla stampa non è qualcosa che puoi fare da solo senza esperienza. Ecco perché è meglio collaborare con un designer di stampa professionista per ottenere i migliori risultati.

Man mano che i consumatori si stancano del marketing digitale, i contenuti di stampa ricchi si distinguono. Di seguito esamineremo i fondamenti della progettazione di stampa e cosa dovresti considerare quando commissioni la progettazione grafica per la stampa.

Tipi di stampe e disegno

Uno dei vantaggi del design per la stampa è la sua flessibilità. Esistono molti formati di marketing che possono comunicare la tua attività o prodotto. Ad esempio, newsletter e brochure contengono informazioni, incoraggiando i clienti a dedicare più tempo al materiale. I poster o i materiali di vendita coinvolgono immediatamente il cliente e devono essere più incisivi per portare a casa il loro messaggio.

Forse stai stampando informazioni sul prodotto e devi includere caratteri piccoli per coprire le responsabilità legali. Qualunque siano le tue esigenze, un design di stampa accattivante può aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi con risultati impressionanti.

Tipi distinti di design di stampa includono:

  • Imballaggio ed etichette
  • Brochure
  • Biglietti da visita
  • Stazionario
  • Poster
  • Volantini
  • Banner
  • Punto vendita
  • Pannelli espositivi
  • Menù
  • Riviste

Cosa verificare prima di dare il via alla stampa

Prima di commissionare un lavoro stampato, dovresti prendere il tempo per considerare i messaggi chiave che vuoi trasmettere. In che modo il cliente consumerà il materiale? Cosa vuoi che dica? Qual è l’obiettivo del materiale? Questi elementi determineranno aspetti del tuo design di stampa, come il formato e le dimensioni.

Di seguito sono riportati esempi di design in stampa che possono aiutare il processo decisionale prima di commissionare un design:

  • Il menu di un ristorante deve essere su carta resistente perché i clienti devono tenerlo senza che si pieghi. È necessario che la copia sia un buon mix di informazioni (voci di menu) e design (caratteri e immagini per riflettere la natura del ristorante).
  • I volantini devono essere durevoli, ma devono trasmettere informazioni e attirare l’attenzione. I volantini finiscono per terra, quindi non dovrebbero avere molte informazioni. Invece, dovrebbero concentrarsi su un design di grande impatto e audace.
  • Una newsletter sarà ricca di informazioni, quindi potrebbe non essere necessario disporre di elementi di progettazione robusti. Dovrà avere un formato leggibile e avere elementi visivi per renderlo il più accessibile possibile ai lettori.

L’imballaggio ha esigenze uniche, ad esempio quanto grande vuoi che sia l’unità di visualizzazione. I pacchetti di prodotti contengono codici a barre, informazioni legali, guide di apertura e altri elementi. È importante considerare ciò di cui hai bisogno prima che il tuo print designer inizi il progetto.

Stampa elementi di design

Dovresti considerare in che modo l’identità del tuo marchio si lega al materiale di progettazione di stampa che pubblichi. Ci sono vantaggi se il design di stampa e i contenuti che offri sono coerenti con il tuo marchio. Ad esempio, gli stili grafici, i colori e i caratteri svolgono tutti un ruolo cruciale nell’identità del tuo marchio e desideri che il materiale di marketing del materiale di stampa corrisponda ai tuoi obiettivi di marca.

Quando consideri il tuo design per la stampa, i seguenti elementi offerti dal nostro team di esperti fanno tutti parte della tua visione:

  • Design
  • Illustrazione
  • Copywriting
  • Fotografia

Considerazioni prima della messa in stampa

Quando si commissiona un progetto di stampa, vale la pena ricordare che l’obiettivo finale è comunicare. Il tuo materiale stampato sarà un punto di contatto tra la tua attività o prodotto e il cliente. In qualsiasi forma di comunicazione visiva, un design superiore è essenziale per ottenere i migliori risultati.

Questo è vero nel materiale di stampa, dove il layout, la tipografia, i colori, il formato e altri elementi determinano l’impatto e il coinvolgimento del design. Ecco perché è necessario pensare ai componenti delle informazioni visive prima di commissionare il progetto.

Di seguito sono riportati gli aspetti principali che il nostro team di progettazione utilizzerà per aiutarti a comprendere ogni componente visiva per creare il miglior materiale di stampa per la tua attività:

  • Gerarchia dei contenuti
  • Disposizione logica
  • Pesantezza del testo
  • Buona tipografia chiara e leggibile
  • Immagini sorprendenti e coinvolgenti
  • Stampa di qualità
  • Considera il processo di stampa (il processo di stampa specifico e lo stock di carta possono influire su elementi del design, come caratteri e immagini)

Lato tecnico della stampa

Come qualsiasi altro processo di marketing o aziendale, ci sono gergo e discorsi tecnici che circondano il design di stampa. A meno che tu non sia un professionista nel design su stampa, questi termini potrebbero creare confusione. In questa sezione, sfatiamo i processi di progettazione di stampa e li spiegheremo in modo semplice.

File raster e vettoriali

Prima di spiegare i formati dei file di stampa, è importante capire cosa sono i file raster e i file vettoriali e la differenza tra loro:

I file raster hanno una dimensione e una risoluzione specifiche dalla creazione perché sono costituiti da pixel. Come potresti aver visto quando ingrandisci un’immagine su uno schermo, lo svantaggio di un file raster è la sfocatura della risoluzione quando ingrandisci l’immagine. In altre parole, i file raster non sono una soluzione soddisfacente per i grandi formati di stampa. I formati di file raster più diffusi includono PNG, JPEG, RAW e TIFF e sono necessari almeno 300 punti per pollice (dpi) per una stampa di qualità.

I file vettoriali sono più flessibili perché puoi ingrandirli o rimpicciolirli senza perdere la nitidezza e la qualità visiva. I formati di file come .SVG, .EPS e .AI sono vettori perché hanno forme geometriche, non pixel (punti).

Stampa file

Il tipo di file in uso dipende dal supporto che stai visualizzando. Le fotografie sono file raster, mentre la grafica e i caratteri sono file vettoriali. Le opere d’arte sviluppate da un creatore di solito hanno una combinazione di formati raster e vettoriali.

Ciò significa che hai molta più flessibilità durante la supervisione del materiale di stampa. Quando si commissiona un progetto di stampa, l’artista crea un file sorgente su un’applicazione come InDesign o Adobe Illustrator. Questi strumenti consentono di esportare immagini raster, consentendo al nostro team di condividere file PDF con te in modo che tu possa rivedere e suggerire modifiche.

Quando il progetto finale è completo secondo le tue specifiche, il PDF finale ad alta risoluzione viene inviato alla stampante. A seconda dei parametri del progetto, il file può anche contenere segni di stampa per separare il disegno e aiutare la macchina da stampa nella corretta rifinitura, precisione del colore e allineamento.

Tutti i seguenti componenti del file di stampa vengono tagliati sul progetto di stampa finale:

  • Segni di taglio: linee sugli angoli che indicano dove tagliare il disegno.
  • Segni di piegatura: linee tratteggiate che mostrano dove si trovano le pieghe nella stampa.
  • Smarginatura: punto in cui l’immagine si estende oltre il ritaglio per la rimozione dopo la stampa.

A volte le linee di ritaglio regolari non sono sufficienti se il file ha forme irregolari o elementi di design. In questo caso, la grafica pre-stampa includerà una guida della taglierina che traccia un percorso attorno al disegno per mostrare alla stampante dove tagliare.

Colorazione

Passando al colore, il file sarà in modalità colore CMYK e non Pantone. Qual è la differenza tra queste modalità? Bene, CMYK è lo standard del settore, sebbene anche i colori Pantone siano comuni perché danno risultati più luminosi.

  • CMYK: lo standard del settore per la stampa a colori, CMYK significa ciano, magenta, giallo e nero, che sono i quattro pigmenti utilizzati nella moderna tecnologia delle stampanti digitali. Questi colori si combinano per creare la grafica e altri elementi del tuo design di stampa. Alcune stampanti possono denotare CMYK come “quattro colori” o “colore in quadricromia”. L’uniformità del colore CMYK dipende dallo stock di carta e dall’hardware della stampante.
  • Pantone: conosciuto anche come Pantone Matching System (PMS), questo è un popolare metodo di corrispondenza dei colori noto per offrire un’uniformità cromatica più vibrante. Utilizza campioni con valore numerico. Pantone è interessante perché può aggiungere elementi dinamici extra al design di stampa, come colori fluorescenti e metallici. Nonostante i vantaggi, è più costoso di CMYK.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.