Cosa fare quando la tua attività creativa è lenta

Cosa fare quando la tua attività creativa è lenta

Sono cresciuto in una casa con l’unica piscina del nostro isolato.

Ciò significava che le estati della mia infanzia a casa nostra erano occupate.

Sono fortunato che l’estate sia la stagione più lenta per la mia attività e (anche se la mia casa purtroppo è senza piscina) faccio tutto il possibile per sfruttare i momenti di inattività del lavoro e il clima caldo.

Non solo trascorro più tempo possibile all’aperto e vicino (o dentro) uno specchio d’acqua, ma uso anche questo periodo dell’anno più lento per fare le cose per la mia attività per le quali non riesco mai a trovare il tempo quando è occupato.

Se sei un creatore o un imprenditore creativo, l’estate potrebbe essere anche il periodo dell’anno lento per la tua attività.

Le mostre artigianali primaverili sono nello specchietto retrovisore e hai qualche mese prima che inizi il trambusto delle vacanze.

Se l’estate o un’altra stagione è il tuo periodo lento, la maggior parte delle aziende ha un periodo dell’anno in cui le cose sono un po’ più tranquille.

Utilizzare questo tempo con saggezza è essenziale per la sostenibilità a lungo termine della tua attività.

Durante tutto l’anno, tengo un elenco aggiornato delle cose che ho intenzione di fare quando il tempo lo consente.

Questa è la chiave!

Quando pensi a un compito, scrivilo, in questo modo quando arriva il momento lento non ti stai scervellando cercando di ricordare tutte le cose che hai rimandato o per cui vorresti avere tempo.

La mia lista dei desideri per il lavoro estivo varia un po’ di anno in anno, ma le cose sottostanti sono abbastanza consistenti nella mia lista.

Mi piacerebbe sapere cosa fai quando gli affari vanno a rilento.

Metti in ordine le tue finanze

 

Metti in ordine le tue finanze

Se non fai la contabilità giornaliera, settimanale o mensile della tua attività (cosa che sappiamo tutti dovremmo ma la maggior parte di noi rimanda), questo è il momento perfetto per iniziare a prepararsi per le tasse.

Uso il tempo anche questa volta per fare una valutazione approfondita di come la mia azienda funziona (o non funziona) finanziariamente.

Guardo da vicino le mie spese e le mie entrate. A

nalizzo da dove provengono i miei soldi e inizio a escogitare modi per aumentare le mie entrate l’anno successivo.

Ad esempio, se noti che le vendite sono basse per un determinato prodotto ma alte per un altro, ti consigliamo di pensare al perché.

Potresti voler creare più articoli simili al tuo prodotto più venduto e pensare di eliminare il tuo prodotto meno venduto.

Se non hai un conto di risparmio o di previdenza, pensa a usare qualcosa di facile per iniziare a risparmiare.

Io uso le ghiande. Sono rimasto scioccato da quanto fosse facile spendere qualche dollaro qua e là e da quanto velocemente si sommavano. Ghiande è di gran lunga la mia app di risparmio preferita.

Stabilisci obiettivi, pianifica e fai strategie

Stabilisci obiettivi, pianifica e fai strategie

Sono un’amante della definizione degli obiettivi e della pianificazione, quindi faccio molte strategie durante tutto l’anno, ma in estate dedico del tempo extra per sognare il futuro, capire cosa voglio e creare piani d’azione.

Consiglio vivamente di tenere un elenco di obiettivi durante tutto l’anno e di riservare un po’ di tempo quando la tua attività è lenta per esaminare attentamente quell’elenco e capire su cosa vuoi lavorare e quando e come iniziare.

Se non sei sicuro da dove iniziare, prendi in considerazione l’idea di lasciare che il tuo lato creativo prenda il sopravvento e crea una scheda di visione che ti aiuterà a iniziare (letteralmente) a vedere quali sogni hai in mente per la tua attività.

Ecco un post che ho scritto su come creare una tavola di visione e la mia esperienza con loro.

Ecco alcuni altri post sulla definizione degli obiettivi per aiutarti: come impostare gli obiettivi che raggiungerai, come impostare le intenzioni e raggiungere i tuoi obiettivi.

Costruisci la tua comunità

Costruisci la tua comunità

Incontro tonnellate di creativi di persona in occasione di conferenze e workshop, nonché online nei gruppi Facebook di business creativi, ecc.

E sembra che non ci sia mai abbastanza tempo per seguirli e creare una connessione più profonda.

L’estate è il mio momento per organizzare un caffè o un cocktail con loro.

Se vivono lontano, lo facciamo su Skype.

Ecco alcuni post che abbiamo scritto per aiutarti a costruire la tua community: come ottenere il massimo dagli eventi di networking, come fare rete a una conferenza creativa, come costruire un sistema di supporto per la tua attività creativa e l’importanza del networking offline.

Cercare aiuto

Cercare aiuto

Una volta che inizi a creare la tua lista di obiettivi e a elaborare strategie, potresti iniziare a sentirti sopraffatto o non sapere da dove cominciare. È qui che entra in gioco la ricerca dell’aiuto di un professionista esperto.

Non ho assunto il mio primo business coach (Tiffany Han) fino a quando non ho gestito la mia attività per oltre un decennio.

Non era che non volessi, era che a quei tempi non sapevo nemmeno che esistessero allenatori che potessero guidare imprenditori creativi.

Assumere il mio primo allenatore è stato uno dei migliori soldi e tempo che abbia mai speso per la mia attività.

Tra le altre cose, Tiffany mi ha aiutato a capire cosa dovevo lasciare andare per portare avanti la mia attività.

Consiglio vivamente anche Meighan O’Toole che ho assunto per la consulenza sulla presenza online.

Offriamo anche consulenza per maker e imprenditori creativi.

Prenditi cura di te e della tua vita personale

Prenditi cura di te e della tua vita personale

Questo è qualcosa che è davvero difficile per me da fare durante il nostro intenso periodo dell’anno.

So che dovrei trovare del tempo tutto l’anno per, ad esempio: andare in palestra, lavarmi i denti, fare yoga, cucire o fare lavori manuali, fare stretching, fare un bagno, andare dal dentista, scrivere una lettera a un amico, ecc.

Questo elenco potrebbe continuare per pagine!

Quando siamo nella stagione degli eventi, lavoriamo 16 ore al giorno per la maggior parte della settimana e sono fortunato se mi rado le gambe una volta al mese!

Quindi cose come affrontare una pila sempre crescente di vestiti da negozio dell’usato che voglio confezionare su misura sono molto alla fine della mia lista di cose da fare.

L’estate scorsa mi sono impegnata a fare stretching per 10 minuti al giorno.

Sorprendentemente, quando l’estate è finita, non solo ho trovato un modo per trovare il tempo per lo stretching quotidiano, ma ho anche esteso questa routine a 30 giorni di yoga!

Alla fine dell’estate, la respirazione e lo stretching erano diventate un’abitudine e mi sono ritrovata a cambiare il mio programma e a lasciare andare le cose che pensavo di dover fare per trovare il tempo per la cosa che volevo fare.

Trasformare un’attività a tempo lento in un’abitudine non funziona solo per l’esercizio.

Se (come me) rimandi sempre gli appuntamenti dal dottore e dal dentista, pianifica durante il tuo tempo lento di fissare uno o due appuntamenti al mese.

Prendersi cura di sé diventerà un’abitudine.

Ecco alcuni post che abbiamo scritto sulla cura di sé per i titolari di attività creative: Suggerimenti per la cura di sé per i creativi che lavorano da casa e Perché dedicare tempo alla cura di sé rafforza la tua attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *