Come chiedere quello che vuoi nel lavoro

Come chiedere quello che vuoi nel lavoro

Un produttore con cui lavoriamo è passato da 35 rivenditori a 110 rivenditori in circa due anni.

È stata una corsa sfrenata nella sua attività ed è davvero orgogliosa di ciò che ha fatto.

Ma quando le ho chiesto informazioni a riguardo, ha detto che la più grande trasformazione non è stata l’aumento delle vendite.

“La più grande trasformazione”, ha detto, “è che sono diventata una professionista.

Mi sono trasformato in qualcuno che non ha paura di sognare in grande nel mio lavoro.

Non ho paura di identificare ciò che voglio veramente e chiederlo alle persone intorno a me.

Non ho nemmeno paura di inviare email ai negozi e di essere rifiutato!”

Le attività artigianali sono molto personali.

Coinvolgono il nostro tempo, denaro, energia, visione artistica, reputazione, famiglia e cuore.

È un lavoro vulnerabile che richiede crescita da parte nostra, ogni giorno.

E spesso, quella crescita deriva dal chiarire ciò che vuoi e dal “metterti là fuori” per chiederlo.

Ogni giorno, vediamo persone crescere attività fiorenti semplicemente connettendosi con i proprietari di negozi e chiedendo se desiderano effettuare un ordine.

È semplice, davvero. Ma ci sono alcune cose che abbiamo imparato che sono cruciali se hai intenzione di chiedere quello che vuoi negli affari.

3 modi per come chiedere quello che vuoi nel lavoro

5 modi per chiedere quello che vuoi nel lavoro

Apprezzo chiedere come parte della tua arte

Come dice Seth Godin, “Non c’è arte senza connessione”.

L’arte non riguarda ciò che fai e poi tieni sotto il letto.

L’arte riguarda la magia che accade quando fai qualcosa e poi ti connetti con qualcun altro attraverso ciò che hai fatto. Lo scambio è inerente all’art.

Quindi chiedere. per la vendita, per un feedback, per qualcuno che dia un’occhiata, non è un compito sgradevole da eliminare rapidamente.

Non è sufficiente creare qualcosa e aspettare che le persone si presentino. Sia prima che dopo aver realizzato il tuo prodotto o la tua offerta, devi invitare le persone a dare un’occhiata, a recensirlo, ad acquistarlo e a vedere cosa hai da condividere.

Chiedi quello che vuoi

Ho scoperto che una sfida negli affari è sapere cosa vogliamo.

La parte del chiedere, renderla reale, a volte è più facile.

La parte difficile è sapere se vogliamo crescere all’ingrosso o continuare a sviluppare il nostro negozio Etsy.

Se vogliamo raddoppiare le nostre vendite o se vogliamo più tempo con i nostri figli nel pomeriggio.

Se vogliamo un bicchiere d’acqua o un brownie al cioccolato fondente.

Sappi che una volta che hai chiaro cosa vuoi, il 99% delle volte, puoi richiederlo o crearlo. Puoi chiedere prezzi più alti, anche se tutti lo pagano da anni.

Puoi chiedere un’attività che ami, con il tempo per essere umano.

Puoi chiedere più tempo, più soldi, più dessert.

Il primo passo, però, è sempre quello di chiarire cosa si vuole veramente per primo. E ricorda che a volte la persona a cui devi chiedere, e convincere, sei solo te stesso.

Crea il tuo messaggio quando lo chiedi

Credo che poiché chiedere fa sorgere la paura, spesso ci affrettiamo a superarla.

E nella fretta, non dedichiamo tempo e attenzione a creare la nostra richiesta.

Ma un’e-mail di massa ai negozi, o un’infarinatura di note impersonali, semplicemente non darà i frutti che potresti sperare.

Quindi prenditi il ​​​​tempo per creare ciò che stai chiedendo. Sii diretto. Sii conciso. Essere chiaro. E sii appassionato.

Dì alla persona a cui stai chiedendo di cosa hai bisogno, perché dovrebbe interessarsene e come esattamente aiutarti. Essere chiari è essere gentili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *